news

Calcio Coppa Italia Molise, 1a giornata : Cliternina-Gambatesa-1-1

CLITERNINA: Rocco 6, Florio 6, Sassano 6(‘19’ st Bucci sv), Troiano 6(‘1’st Di Vito 6,5), Di Labbio 6(‘1’ st Maiorino 6,5), La Torre 6,5, Buono 7, Libero 6 (’41 st Di Bello sv), Orlando 6, Esposito 6,5, Zuppone 6(’10 st Di Fortunato 7).

Allenatore : Maurizio Anzivino (assente) in panca Cesare Fazzari.

A disposizione : D’Adamo e Ferrari.

GAMBATESA : Neuroni 7,5, Ruggiero Pasquale 6, De Rosa 6(‘34’ st Larivera sv), Ruggiero Fabio 7, Testa 6, Di Iorio 6,5, Ciccotelli 6,5(’19 st Colucci sv), Ruggiero Davide 6, Di Vito 5,5(’24 st Ferrara sv), Di Criscio 6, Gallo 5(‘8’ st Inverso 5,5).

Allenatore : Silvio Cinquino.

A disposizione : Capobianco, Spadaccino e Ciccaglione.
ARBITRO:  Michele Matarese di Termoli

Assistenti : Nicola Bibbò di Campobasso e Cristian Colaneri di Isernia.
RETI:  28’ (rig.) Fabio Ruggiero e al 2’ st La Torre.
Espulso al 93’, nel Gambatesa Alessandro Di Criscio per frase scorretta al direttore di gara.

Ammoniti : La Torre, Di Vito, Di Fortunato e De Rosa.

Angoli : 3-2

Spettatori : 80 circa.

Un pari per ripartire dopo il lockdown al “Madonna Grande” di Campomarino(cb) dove la Cliternina ferma il quotato Gambatesa, compagine del massimo campionato regionale. Dire un tempo per parte sarebbe riduttivo per i padroni di casa, che seppur rimaneggiati, hanno condotto alla grande la 

ripresa, limitando i fortorini nella prima frazione. Lo conferma il fatto che dopo quasi una mezz’ora di sbadigli, senza tiri in porta, senza corner, con la gara giocata prevalentemente a centrocampo, al 27’ Di Criscio da sinistra guadagna il fondo e converge, la sfera in area per Gallo che è anticipato in maniera brusca da La Torre, per l’ottimo Michele Matarese, lì a due passi è rigore. Dal dischetto Fabio Ruggiero spiazza Rocco e porta avanti i suoi. Al 37’ prova subito la riscossa la Cliternina con il baby D’Adamo, conclusione dal limite di poco alta. Al 43’ il lampo è di Buono, che bel giocatore il ragazzo di Serracapriola(Fg), 

conclusione di forza dai venticinque metri, decentrato a sinistra e palo pieno. Ripresa diversa, si riparte dalla fine del primo tempo con la squadra del duo Anzivino-Fazzari avanti. Al 2’ il nuovo entrato Di Vito disegna la punizione su cui La Torre di testa, da campione, svetta e rimette tutto in parità. Al 5’ il break fortorino con Gallo che fila via in contropiede e sull’uscita di Rocco coglie in pieno il palo. Tre minuti dopo è ancora Buono dal limite a scaldare le mani del lombardo Neuroni. Al 9’ Di Criscio dal limite sveglia Rocco che para a terra. Poco dopo il quarto d’ora il cross di D’Adamo è corretto verso la porta da Esposito, Neuroni con un colpo di reni devia sopra la traversa. Al 22’ il nuovo entrato Di Fortunato illumina in profondità, su punizione, La Torre per un soffio manca il bis. Al 27’ ancora Di Fortunato a giro, dal limite, di poco fuori. Il capitano della Cliternina, partito dalla panchina, chiede per ben due volte il penalty, ma Matarese, sempre vicino all’azione è molto attendo e giudica, giustamente, non fallosi i contatti. Finisce fra i sorrisi delle due squadre, contente di essere tornate in campo dopo quasi sette mesi.

FONTE: pinosomma.it